LANDED

Ciao a tutti,
Come credo abbiate potuto notare, ho deciso di aprire un blog. Una delle ragioni fondamentali che mi ha spinto a farlo non è tanto la comodità di scrivere e pubblicare foto, quanto la consapevolezza che l’unico motivo che mi spinge a portare a termine ciò che inizio, vincendo la mia innata pigrizia da divano, è il senso di colpa. Il fatto di non poter più tornare indietro ora mi consola.
Qui troverete i resoconti del mio lento e quotidiano lavoro per smettere i panni dell’alieno piombato da un altro pianeta, le mie disavventure e i momenti più importanti vissuti in un paese in cui c’è sempre il sole ma nel quale, in una giornata, l’umore può essere più incerto del tempo inglese.
Qualche racconto sarà più serio, lo scriverò quando, a bordo della mia traballante moto indiana, mi aggirerò a cercare storie da raccontare, lontane dal turismo, dalla retorica e dai cliché che ingabbiano questo paese e lo fanno sembrare popolato solamente da maharaja, santoni e programmatori informatici.
La foto qui sotto, che molti hanno già visto, è la prima che ho scattato. I miei vicini cercavano di capire chi fosse quello strano essere sulla terrazza di fronte che faceva strani gesti e li aveva distratti dal far volare i loro aquiloni. Della bambina colorata di rosso per ora non vi dico nulla, forse un giorno vi racconterò la sua storia.
Alla prossima
.
.
Annunci

4 thoughts on “LANDED

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...